.
Annunci online

TerradiMezzo
luogo d'incontro di esperienze
 
 

Questo blog è nato per i bambini, i genitori e gli insegnanti della classe del maestro Carmelo di una scuola primaria di Torino.

Terra di Mezzo sta ad indicare un luogo in cui tutte queste componenti possono incontrarsi liberamente.
 

 

Nella Terra di Mezzo si raccontano esperienze di vita scolastica, lavori di bimbi e di insegnanti.


Alcune di queste sono applicazioni del Cooperative learning.


 

 

 

 


Scrivimi a:


Disclaimer:
Alcune immagini possono provenire
da internet.
Chi si sentisse danneggiato
nei propri diritti può chiederne
la rimozione.
 

 


 


 

8 maggio 2015
SOGGIORNO 3
Mercoledì sera siamo andati a letto con questo bellissimo spettacolo del Monviso.



Ci siamo svegliati con questa spettacolare visione.


Siamo partiti dal rifugio per un'attività all'apertoIl tema è la cartografia.
Abbiamo fatto un percorso durante il quale osservare il paesaggio per poi costruire una mappa nella parte mancante di una cartina.
Dopo un breve percorso eccoci quasi arrivati  sul luogo di lavoro, dove sistemare alcune delle informazioni raccolte.


La sete è tanta ed è bene dissetarsi.


Poi in piccoli gruppi, si lavora.




Intanto è arrivato Roberto. Si torna al rifugio per il pranzo.

POMERIGGIO
Nel pomeriggio si parte per arranpicare in tutta sicurezza. Il percorso per arrivare al luogo previsto prevede che gli sherpa portino dei materassi.



Durante il percorso troviamo il viso del guardiano della valle.


Poi eccoci ad arrampicare in tutta sicurezza con l'aiuto ed i suggerimenti di Daniele e Luca.
Elena


Roberto



Giulia


E per non farci mancare nulla, Rosa


e Carmelo


Non ci sono tutti i bambini e non per scelte personali del fotografo, ma per pura casualità. Avrei voluto metterli tutti o almeno quelli più significativi. Ma così non è.
Abbiamo vissuto molti momenti da grande famiglia e in tali situazioni emergono differenze che bisogna sapere accettare e imparare a correggere.
Io e Rosa non abbiamo vissuto con "i vostri figli", ma soprattutto con "i nostri ragazzi".
In questa frase c'è tutta l'essenza dell'essere stati con loro, delle modalità con cui ci siamo occupati di loro, pur tenendo presente che i figli "sono i vostri".

C'è l'affetto, l'empatia nei rapporti, l'attenzione e la preoccupazione.
In tali situazioni non si è mai egualitari (lo sanno bene i genitori con più di un figlio), ma l'attenzione a ciascuno, la preoccupazione per ognuno, il desidero di vederli felici, il rimproverarli per vedere crescere in loro il senso della responsabilità e del rispetto reciproco è per tutti.

Non ci sono stati figli  o figliastri. Come dicevo prima, in queste foto ci sono i "nostri ragazzi" insieme a noi.
A voi possiamo dire grazie per aver regalato a loro questa esperienza, di cui io e Rosa siamo solo un po' complici.

Carmelo

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. soggiorno classe quarta

permalink | inviato da TerradiMezzo il 8/5/2015 alle 17:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (9) | Versione per la stampa
sfoglia
aprile        giugno
Cerca
Feed
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.
Feed
blog letto 253263 volte